Iscriviti alla prima edizione del corso “Gestione fitosanitaria sostenibile dell’azienda vivaistica”

Iscriviti alla prima edizione del corso "Gestione fitosanitaria sostenibile dell’azienda vivaistica"

L’EVENTO IN BREVE

Cosa: prima edizione del corso “Gestione fitosanitaria sostenibile dell’azienda vivaistica”

Organizzatore: PIN – Polo Universitario Città di Prato

Documenti da scaricare:

Note: l’evento è realizzato con il cofinanziamento FEASR del Piano di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Regione Toscana Progetto Sottomisura 1.2 “Autofitoviv”. Buone pratiche per l’autocontrollo e la gestione fitosanitaria sostenibile nel vivaismo ornamentale.

Al via la prima edizione del corso di formazione breve “Gestione fitosanitaria sostenibile dell’azienda vivaistica” del Gruppo Operativo AUTOFITOVIV.

IL CORSO IN BREVE

Il corso di formazione mira a fornire ai corsisti gli elementi base per imparare a gestire non solo le emergenze fitosanitarie, ma anche ad applicare metodi alternativi di difesa nell’ottica di una strategia colturale sostenibile. 

Il corso prevede 14 ore di formazione, organizzati in incontro di 2 ore ciascuno, erogate interamente a distanza (Formazione A Distanza).

IL CALENDARIO DELLA DIDATTICA

Malerbologia vivaistica e lotta alle infestanti | Docente: Stefano Benvenuti

  • Data: 4/12 – ore 17:00-19:00
  • Data: 9/12 – ore 17:00-19:00
Lotta biologica integrata | Docente: Patrizia Sacchetti
  • Data: 10/12 – ore 17:00-19:00
  • Data: 11/12 – ore 17:00-19:00
Controllo di acari su cipresso e conifere | Docente: Sauro Simoni
  • Data: 15/12 – ore 17:00-19:00
  • Data: 16/12 – ore 17:00-18:00
Corridoi d’invasione dei principali patogeni esogeni | Docente: Alberto Santini
  • Data: 17/12 – ore 17:00-19:00
  • Data: 18/12 – ore 17:00-18:00
SVOLGIMENTO DEL CORSO

Il corso si svolge interamente online, attraverso la piattaforma Google Meet. È necessario, quindi, di disporre di un computer con webcam e di una buona connessione Internet.

***
DESTINATARI

Sono destinatari dell’attività di formazione i seguenti soggetti con sede legale e/o almeno una sede operativa/unità locale in Toscana, come risultante dal fascicolo aziendale o da visura camerale:

  1. imprenditori agricoli, singoli e associati, iscritti al registro delle imprese, dotati di partita IVA;
  2. titolari di imprese forestali, singoli e associati, iscritti al registro delle imprese e che abbiano una attività principale o secondaria con codice ATECO che inizi con A 02;
  3. amministratori e dipendenti, anche con funzioni dirigenziali, di gestori del territorio, rappresentati da Comuni, Enti Parco ed enti gestori dei siti della Rete Natura 2000.
ISCRIZIONE

Le persone interessate devono fare domanda sull’apposito modulo di iscrizione.

Alla domanda di iscrizione debitamente compilata dovrà essere allegata fotocopia di un documento d’identità in corso di validità da inviare a marco.sbardella@unifi.it entro il 20 novembre 2020

***
IL PROGETTO GO AUTOFITOVIV IN BREVE

Il Gruppo Operativo AUTOFITOVIV intende affrontare la problematica dell’introduzione inconsapevole di organismi alloctoni di patogeni e parassiti animali all’interno dei vivai.

L’introduzione di organismi alieni e in generale di tutte le specie esotiche è attualmente oggetto di particolare attenzione da parte del mondo della ricerca e delle istituzioni, con un crescente sviluppo di normative, regolamenti e risoluzioni a livello nazionale ed europeo.

L’obiettivo del Gruppo Operativo AUTOFITOVIV è quello di incentivare le aziende vivaistiche ad adottare criteri autonomi di controllo atti ad evitare l’introduzione di organismi da quarantena.

Il progetto, infatti, mira a contrastare la diffusione di patogeni e a ridurre l’impatto ecologico, economico e sanitario all’interno degli stessi vivai e nelle aree circostanti dell’uso di sostanze nocive.

Iscriviti alla prima edizione del corso “Tecniche di autocontrollo e di riconoscimento tempestivo di fitopatologie o di parassiti”

Iscriviti alla prima edizione del corso "Tecniche di autocontrollo e di riconoscimento tempestivo di fitopatologie o di parassiti"

L’EVENTO IN BREVE

Cosa: prima edizione del corso Tecniche di autocontrollo e di riconoscimento tempestivo di fitopatologie o di parassiti

Organizzatore: PIN – Polo Universitario Città di Prato

Documenti da scaricare:

Scadenza iscrizioni: 20 dicembre 2020

Note: l’evento è realizzato con il cofinanziamento FEASR del Piano di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Regione Toscana Progetto Sottomisura 1.2 “Autofitoviv”. Buone pratiche per l’autocontrollo e la gestione fitosanitaria sostenibile nel vivaismo ornamentale.

Al via la prima edizione del corso di formazione breve “Tecniche di autocontrollo e di riconoscimento tempestivo di fitopatologie o di parassiti” del Gruppo Operativo AUTOFITOVIV.

IL CORSO IN BREVE

Il corso di formazione mira a fornire ai corsisti le competenze di base per mettere in atto specifici protocolli di sicurezza per il riconoscimento di fitopatologie e parassiti

Il corso prevede 14 ore di formazione, organizzati in incontro di 2 ore ciascuno, erogate interamente a distanza (Formazione A Distanza).

IL CALENDARIO DELLA DIDATTICA

Monitoraggio, prevenzione e possibili trattamenti di nematodi / Docente: Silvia Landi

    • Data: ancora da definire

Azioni di prevenzione per l’introduzione di insetti esotici nei vivai / Docente: Elisabetta Gargani

    • Data: ancora da definire

Tecniche di diagnosi innovative per i principali patogeni delle specie ornamentali / Docente: Anita Haegi

    • Data: ancora da definire

Diagnostica precoce d’invasione dei principali patogeni esogeni / Docente: Nicola Luchi 

    • Data: ancora da definire
SVOLGIMENTO DEL CORSO

Il corso si svolge interamente online, attraverso la piattaforma Google Meet. È necessario, quindi, di disporre di un computer con webcam e di una buona connessione Internet.

***
DESTINATARI

Sono destinatari dell’attività di formazione i seguenti soggetti con sede legale e/o almeno una sede operativa/unità locale in Toscana, come risultante dal fascicolo aziendale o da visura camerale:

  1. imprenditori agricoli, singoli e associati, iscritti al registro delle imprese, dotati di partita IVA;
  2. titolari di imprese forestali, singoli e associati, iscritti al registro delle imprese e che abbiano una attività principale o secondaria con codice ATECO che inizi con A 02;
  3. amministratori e dipendenti, anche con funzioni dirigenziali, di gestori del territorio, rappresentati da Comuni, Enti Parco ed enti gestori dei siti della Rete Natura 2000.
ISCRIZIONE

Le persone interessate devono fare domanda sull’apposito modulo di iscrizione.

Alla domanda di iscrizione debitamente compilata dovrà essere allegata fotocopia di un documento d’identità in corso di validità da inviare a marco.sbardella@unifi.it entro il 20 dicembre 2020

***
IL PROGETTO GO AUTOFITOVIV IN BREVE

Il Gruppo Operativo AUTOFITOVIV intende affrontare la problematica dell’introduzione inconsapevole di organismi alloctoni di patogeni e parassiti animali all’interno dei vivai.

L’introduzione di organismi alieni e in generale di tutte le specie esotiche è attualmente oggetto di particolare attenzione da parte del mondo della ricerca e delle istituzioni, con un crescente sviluppo di normative, regolamenti e risoluzioni a livello nazionale ed europeo.

L’obiettivo del Gruppo Operativo AUTOFITOVIV è quello di incentivare le aziende vivaistiche ad adottare criteri autonomi di controllo atti ad evitare l’introduzione di organismi da quarantena.

Il progetto, infatti, mira a contrastare la diffusione di patogeni e a ridurre l’impatto ecologico, economico e sanitario all’interno degli stessi vivai e nelle aree circostanti dell’uso di sostanze nocive.

GO-AUTOFITOVIV: al via il primo convegno!

Gruppo Operativo AUTOFITOVIV: al via il primo convegno!

L’EVENTO IN BREVE

Cosa: primo convegno del Gruppo Operativo AUTOFITOVIV

Organizzatore: Accademia dei Georgofili e Associazione Vivaisti Italiani

Quando: martedì 3 novembre 2020

Dove: Incontro online

Note: l’evento è realizzato con il cofinanziamento FEASR del Piano di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Regione Toscana Progetto Sottomisura 1.2 “Autofitoviv”.

Martedì 3 novembre, dalle ore 15:00 alle ore 19:00, si terrà il primo convegno del Gruppo Operativo AUTOFITOVIV.

L’incontro si concentrerà prevalentemente sulla presentazione della problematica su cui interviene il gruppo di lavoro e le soluzioni che, in collaborazione con le imprese agricole coinvolte, stanno sperimentando.

IL PROGETTO IN BREVE

Il Gruppo Operativo AUTOFITOVIV intende affrontare la problematica dell’introduzione inconsapevole di organismi alloctoni di patogeni e parassiti animali all’interno dei vivai.

L’introduzione di organismi alieni e in generale di tutte le specie esotiche è attualmente oggetto di particolare attenzione da parte del mondo della ricerca e delle istituzioni, con un crescente sviluppo di normative, regolamenti e risoluzioni a livello nazionale ed europeo.

L’obiettivo del Gruppo Operativo AUTOFITOVIV è quello di incentivare le aziende vivaistiche ad adottare criteri autonomi di controllo atti ad evitare l’introduzione di organismi da quarantena.

Il progetto, infatti, mira a contrastare la diffusione di patogeni e a ridurre l’impatto ecologico, economico e sanitario all’interno degli stessi vivai e nelle aree circostanti dell’uso di sostanze nocive.

IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA

Riccardo Russu (Accademia dei Georgofili), Apertura lavori

Luca Magazzini (Associazione Vivaisti Italiani), Presentazione del progetto

Emilio Resta (Innovation broker del Gruppo Operativo), Introduzione del Progetto

Interventi dei Partner – “Iniziative ed indagini effettuate”

  • Vannino Vannucci (Impresa Vannucci Piante di Vannucci Vannino)
  • Giorgio Innocenti (Società Agricola Innocenti e Mangoni Piante di Innocenti Agostino
  • Sauro Simoni, Elisabetta Gargani, Silvia Landi e Anita Haegi, (Consiglio per la Ricerca in agricoltura e l’analisi dell’Economia Agraria – Centro Difesa e Certificazione Consiglio per la Ricerca in agricoltura e l’analisi dell’Economia Agraria)
  • Alberto Notari (Consiglio Nazionale delle Ricerche)
  • Patrizia Sacchetti (Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agrarie, Alimentari, Ambientali e Forestali – Università di Firenze)
  • Stefano Benvenuti (Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agroambientali – Università di Pisa)
  • Ilaria Marchionne (Lab. Center for Generative Communication per PIN Prato)
Dibattito
Chiusura dei lavori
 

COME PARTECIPARE

Per partecipare all’incontro è necessario riempire lo specifico form entro lunedì 2 novembre 2020

I partecipanti riceveranno le credenziali di accesso alla piattaforma web Google Meet.

L’evento è in corso di accreditamento presso l’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali della provincia di Pistoia

Il Gruppo Operativo al lavoro: il primo sopralluogo

Il Gruppo Operativo al lavoro: il primo sopralluogo

L’EVENTO IN BREVE

Cosa: primo sopralluogo del team del  Gruppo Operativo AUTOFITOVIV

Organizzatore: Associazione Vivaisti Italiani

Quando: 4 febbraio 2020

Dove: Impresa Agricola Vannucci Piante

Note: le foto sono state realizzate dai partner di progetto.

Martedì 4 febbraio 2020 si è tenuto il primo sopralluogo del team del Gruppo Operativo AUTOFITOVIV presso l’Impresa Agricola Vannucci Piante a Pistoia.

L’incontro è stato fondamentale per individuare i siti, e le relative caratteristiche, in cui avranno sede le sperimentazioni messe in atto dal progetto GO AUTOFITOVIV.

IL PROGETTO IN BREVE

Il Gruppo Operativo AUTOFITOVIV intende affrontare la problematica dell’introduzione inconsapevole di organismi alloctoni di patogeni e parassiti animali all’interno dei vivai.

L’introduzione di organismi alieni e in generale di tutte le specie esotiche è attualmente oggetto di particolare attenzione da parte del mondo della ricerca e delle istituzioni, con un crescente sviluppo di normative, regolamenti e risoluzioni a livello nazionale ed europeo.

L’obiettivo del Gruppo Operativo AUTOFITOVIV è quello di incentivare le aziende vivaistiche ad adottare criteri autonomi di controllo atti ad evitare l’introduzione di organismi da quarantena.

Il progetto, infatti, mira a contrastare la diffusione di patogeni e a ridurre l’impatto ecologico, economico e sanitario all’interno degli stessi vivai e nelle aree circostanti dell’uso di sostanze nocive.

ALCUNE FOTO DELLA GIORANTA

Nota bene: le foto sono state scattate prima dei DPCM relativi alle misure di distanziamento sociale!

Uomini e donne al lavoro!